Il futuro si crea ora.
Con normalità.

In Cabiria siamo da sempre sensibili alla centralità delle persone. Per questo abbiamo bloccato riunioni e incontri sin da venerdì 21 febbraio e avviato lo smart working a far corso da lunedì 24.

Durante tutta la Fase 1 abbiamo continuato a lavorare insieme con determinazione e spirito di squadra, tra noi e con i colleghi di The Story Group. Siamo rimasti con ancora più impegno al fianco dei nostri Clienti per supportarli nelle loro sfide giornaliere, che sono da sempre anche le nostre.

 
 

Nelle prime settimane abbiamo dato un piccolo contributo a Humanitas per allestire nuovi posti in terapia intensiva, perché volevamo impegnarci anche dove si soffre e si spera.
È stato un periodo nel quale abbiamo imparato a conoscerci meglio e abbiamo capito che si può creare, ideare e progettare in rete. Abbiamo anche iniziato a lavorare con nuovi Clienti. Insomma, abbiamo dato il massimo, nessuno escluso, e abbiamo raggiunto dei risultati che ci rendono orgogliosi. Cabiria c'è e ci sarà.

 
 

Ci siamo preparati alla Fase 2 eliminando tutto il superfluo dai nostri uffici e sanificando mobili e attrezzature. Seguendo un rigido protocollo, dal 18 maggio chi vuole può tornare in ufficio, fino a un massimo di sette persone totali al giorno compresi i colleghi delle altre società di The Story Group. Lo faremo a rotazione, ma senza alcun obbligo e almeno fino al 31 luglio 2020.

Non ci fermeremo e costruiremo insieme un nuovo futuro.
Ne siamo semplicemente sicuri.